Grande successo al “Chocofestival” di Chieti per “Dolce in Salento in tour”, il laboratorio artigianale mobile promosso da Camera di Commercio e Confartigianato Imprese Lecce, realizzato con la collaborazione dell’Associazione Pasticceri Salentini e Consorzio Gusto Salento e l’organizzazione di Eventi Marketing & Communication.

In questo fine settimana (fino a domani 2 dicembre), i pasticcieri salentini guidati dal maestro Luigi Derniolo (in foto) sono “in trasferta” per presentare il meglio della nostra pasticceria artigianale ai tanti visitatori accorsi nel centro storico della cittadina abruzzese in occasione del Chocofestival, rassegna dedicata al cioccolato in tutte le sue forme e promossa da Confartigianato Chieti.  All’interno della vetrina-laboratorio, i riflettori sono tutti puntati sulle 17 tipicità dolciarie caratterizzate dal marchio di tutela “Dolce in Salento”, inserite nell’elenco ministeriale dei prodotti tipici nazionali: africano o dita degli apostoli, bocca di dama, buccunottu gallipolino, cartellate, cuddhura, cupeta, dolcetto della sposa, dolci di pasta di mandorla, fruttone, mustazzueli nnasparati, pasticciotto leccese, pesce o agnello di pasta di mandorla, pistofatru, purceddhruzzi, zeppola salentina, rustico leccese e marzapane.

Soddisfatto il presidente della Cciaa di Lecce, Alfredo Prete, che fin dalla prima edizione ha creduto nell’importanza di questa iniziativa itinerante per la promozione del territorio e dell’artigianalità salentina. Entusiasta anche Corrado Brigante, presidente di Confartigianato Imprese Lecce: “Sta andando alla grande – dichiara – il nostro stand è stato uno dei più visitati e apprezzati, complice la formula vincente del laboratorio-vetrina: i visitatori hanno apprezzato molto il fatto di poter gustare il prodotto fresco, preparato sul posto, e si sa che quando il pasticciotto è caldo, appena sfornato, è tutta un’altra cosa”.

“Dolce in Salento … in tour” nasce come manifestazione di piazza dalla volontà di promuovere la pasticceria artigianale salentina e si trasforma negli anni in manifestazione di rappresentanza del “marchio di tutela del dolce tipico di qualità salentino” (inserito nell’elenco ministeriale dei prodotti tipici nazionali) e infine diventa evento itinerante di successo, con l’obiettivo primario di promuovere sempre più l’identificazione del prodotto tipico con il territorio.