In vista del big-match di Carpi questa mattina il Lecce ha proseguito la preparazione al Comunale di Squinzano. Nella prima fase di allenamento mister Lerda ha impegnato la squadra in una serie di esercitazioni tattiche per poi terminare la seduta con la classica partitella del giovedì.  Ad accezione di Ciccio De Rose, assente per un grave lutto familiare, sono stati tutti agli ordini del tecnico giallorosso.

Secondo quanto riportato dal sito ufficiale del U.S. Lecce, il brasiliano Ignacio Pià è stato provato da seconda punta alle spalle del terminale offensivo. Sono queste le dichiarazioni del sudamericano rilasciate al portale della società giallorossa: “Nelle esercitazioni tattiche di oggi il mister mi ha provato nel ruolo dietro la punta, come ho sempre detto sono a sua completa disposizione, pronto a cercare di dare il meglio in ogni posizione. Nella mia carriera mi sono sempre adattato a giocare in tutti i ruoli del reparto avanzato, non ho problemi in nessuna posizione. Nell’arco di una stagione può capitare di attraversare un momento di difficoltà, la cosa importante è alzare la testa e stare compatti tutti assieme, lavorando sempre sodo. Nella mia esperienza a Napoli mi capitò di incappare in una situazione simile a quella che stiamo vivendo ora; dopo essere partiti molto forte ad inizio campionato a Napoli incappammo in una serie di sconfitte, comprese il derby con la Juve Stabia, ma poi alla fine del torneo vincemmo il campionato. Memushaj ci ha parlato un po’ del Carpi e ci ha detto che è una squadra che non molla mai e noi li dovremo affrontare con le stessi armi, sapendo che è una formazione in salute. A mio modo di vedere anche noi stiamo bene fisicamente, se non fosse così domenica scorsa contro il Sudtirol non saremmo riusciti a finire la gara in quel modo. Vincere la partita di domenica prossima ci consentirebbe di portare a 6 punti il vantaggio sulla seconda, questo ci restituirebbe la sicurezza e le certezze che avevamo fino a un mese fa, ben sapendo, però, che anche con la vittoria a Carpi, certamente, non avremmo già vinto il campionato.”

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

17 + tre =