È spirato intorno a mezzogiorno Gaetano Fiore, 75enne, padre del sindaco di Corigliano d’Otranto, Ada Fiore. L’uomo era rimasto ustionato sul 40 % del corpo, in seguito all’incendio divampato, lo scorso 23 dicembre, nella tavernetta della sua abitazione, in via Maria Ausiliatrice, dove si era recato per fumare una sigaretta.

E proprio una sigaretta potrebbe avere innescato le fiamme: è probabile che l’uomo, dopo essersi addormentato con la sigaretta accesa tra le mani (ma sull’esatta causa sono ancora in corso le indagini dei carabinieri di Maglie), l’abbia fatta cadere sul divano, facendo così divampare l’incendio.
Il 75enne, tratto in salvo da un vicino e dai vigili del fuoco, aveva riportato ustioni di secondo e terzo grado e, da quella drammatica sera, era ricoverato in gravissime condizioni nel centro grandi ustionati dell’ospedale “Perrino” di Brindisi.
Purtroppo, il suo cuore si è fermato nel giorno di Natale, gettando nello sconforto parenti e conoscenti, già in forte apprensione dopo l’incendio della scorsa sera: le condizioni del 75enne, all’arrivo dell’ambulanza, apparivano già molto gravi.

La redazione di “Corrieresalentino.it” partecipa al cordoglio che ha colpito il sindaco di Corigliano d’Otranto, Ada Fiore, e manifesta il proprio sincero dispiacere, per la tragica ed improvvisa dipartita del congiunto.

 

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

16 + otto =