Davide Taurino, Walter Patera e Nunzio Majella non sono più i calciatori del Nardò. I tre atleti hanno  rescisso consensualmente il rapporto professionale con gli atleti Davide Taurino con l’A.S.D Nardò Calcio. Al termine del divorzio la società neretina ha voluto ringraziare in maniera speciale i primi due per aver accettato,

nella seconda parte della passata stagione, delle condizioni non ideali pur di dare una mano al progetto granata. La dirigenza salentina, dopo aver augurato a Taurino e Patera migliori fortune altrove, ci ringraziato anche Nunzio Majella per aver accettato la rescissione consensuale del contratto, venendo incontro alle richieste del club. Il rapporto professionale si è interrotto perché il calciatore è stato deferito dalla Procura Federale, avendo una causa aperta con l’AS Viterbese Calcio, e potrebbe rischiare una squalifica di sei mesi che gli precluderebbe di scendere in campo nel girone di ritorno. A ciò si aggiungono i ripetuti problemi fisici dell’attaccante. E’ opportuno precisare, al contrario di quanto dichiarato dallo stesso calciatore su alcuni organi di stampa locali, che Majella dal club granata ha percepito tutte le spettanze economiche.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

4 × 3 =