Italia divisa in due dal punto di vista climatico, ”tra i quasi 20°C della Sicilia e l’effetto freezer della nebbia che non consente nessun riscaldamento nemmeno durante il giorno, con valori negativi sulle pianure lombarde, venete ed emiliane per tutto il giorno”.

Antonio Sano’ direttore del portale www.iLMeteo.it sottolinea che il Natale passera’ dunque con l’Italia divisa tra i grigiori del nord, le piogge e le nevicate oltre i 1000m, e il clima mite al centrosud e Isole maggiori con punte di 20°C in Sicilia e Calabria. ”Ma da ovest – avverte Sano’ – si avvicina una debole perturbazione atlantica, capace di arrecare gia’ delle pioviggini oggi sulla Toscana e domani al nordovest, avanguardia di un piu’ importante guasto del tempo che si concretizzera’ proprio tra Natale e Santo Stefano”. ”La giornata di Santo Stefano vedra’ condizioni di maltempo sul nordest con tanta neve sulle Alpi a 1000m, piogge al centro, Sardegna e Campania verso il resto del sud, mentre subito sara’ in agguato la nebbia sulla Pianura Padana occidentale. I giorni successivi – sottolinea ancora il meteorologo – vedranno sempre un’Italia a due velocita’: un sud quasi primaverile e le pianure padane sommesse dalla nebbia, smog e grigiori invernali”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

9 + 5 =