Sul tema del Messaggio del Papa, ‘Beati gli operatori di pace’, si svolge oggi a Lecce la 45° Marcia per la pace. L’iniziativa e’ promossa dalla Cei, da Caritas Italiana, Pax Christi e Azione cattolica.

Sul Messaggio del Papa per la Giornata della Pace, Radio Vataicana ha intervistato mons. Giovanni Giudici, vescovo di Pavia e presidente di Pax Christi Italia. ”Penso che il Papa, – spiega mons. Giudici – volgendo la nostra attenzione ai giovani in sostanza ci dica: abbiate la voglia, lo spirito d’attesa che hanno i giovani. Siate persone che sanno desiderare, cosi’ come sanno desiderare i giovani”. ”In una societa’ come la nostra – aggiunge mons. Giudici -, che ha caratteristica di essere democratica, culturalmente pluralista, tecnologicamente avanzata, il cambiamento, in quegli aspetti che lei mi ricordava, e’ attuabile semplicemente con una maggiore responsabilita’ di tutti. L’autorita’ indiscussa dei media puo’ essere controllata perche’ accendo e spengo il media che ho davanti a me. La distanza della politica dalla gente puo’ essere superata solo da una presa di coscienza e quindi di responsabilita’ da parte della gente. Questa e’ dunque la via; far si’ che le persone imparino sempre piu’ ad accendere e spengere radio, televisione, giornali. E sappiano scegliere con ragionevolezza, senza semplicismi, senza illusioni, quelle idee politiche, quelle persone che possono costruire il bene comune”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

9 + 7 =