Un semplice intervento alle cataratte gli fa perdere la vista ad un occhio ed un oculista in servizio presso una clinica privata leccese è indagato con l’accusa di lesioni colpose gravissime.

La Procura, nelle scorse ore, ha conferito un incarico per accertare l’eventuale nesso tra l’intervento e le presunte conseguenze subite. L’indagine è stata avviata grazie ad una segnalazione effettuata proprio dal 71enne di San Cassiano presso gli uffici di polizia. Nel febbraio scorso l’anziano, dopo aver subito un primo intervento all’occhio sinistro, decide di operare anche il secondo. Questa volta, però, l’operazione eseguita dallo stesso medico e sempre nella stessa clinica non sarebbe stata eseguita alla perfezione.

Il pensionato, da subito, avrebbe avvertito disturbi e fastidi all’occhio perdendo di fatto la vista. Da quell’occhio, subito dopo l’intervento, riuscirebbe a percepire solamente la luce e il buio. Da qui la decisione di sprgere denuncia e i successivi approfondimenti disposti dalla Procura. L’indagato è difeso dagli avvocati Giuseppe e Pasquale Corleto. La parte offesa, invece, da Luigi Borghi.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

dodici − 1 =