Scartavano i panettoni comprati all’ingrosso e, dopo averli confezionati ed abbelliti con carta natalizia e fiocco, li rivendevano come prodotti artigianali. La frode è stata scoperta dai carabinieri del Nas di Lecce, che in due pasticcerie hanno sequestro 55 panettoni “taroccati”.

I sequestri sono scattati nell’ambito dei alcuni controlli straordinaria, intensificati in occasione delle festività natalizie, per prevenire truffe ai danni degli ignari acquirenti.
In due pasticcerie della provincia di Lecce, una a nord, l’altra a sud del capoluogo, i carabinieri hanno sequestrato 55 panettoni “contraffatti”, oltre ad altre confezioni di dolci natalizi, accatastati in deposito in attesa di essere convertiti in prodotti caserecci.



CONDIVIDI