Mancano ormai poche ore alla chiusura per la presentazione delle candidature alle “Parlamentarie” del Movimento 5 stelle. Così sono state definite le primarie per scegliere i candidati al Parlamento, ossia al Senato e alla Camera dei Deputati, volute da Bebbe Grillo, capo politico del movimento.

Tra i vari candidati, che in questi giorni sono comparsi sul sito e sul blog del M5S, con annesso video di presentazione della loro candidatura, spicca anche il nome di Sebastiano Moretto, portavoce del Movimento 5 stelle di Galatone ed ex candidato sindaco alle ultime Elezioni Comunali avvenute nel maggio scorso. Moretto, infatti, si è proposto alle primarie on line per essere candidato alla Camera dei Deputati assieme ad altri candidati di Galatone, Nardó e Lecce. Il candidato Galatonese, afferma di essersi sempre occupato di politica a livello amministrativo locale con «molta passione ed entusiasmo», ottenendo il risultato del 4,20% delle preferenze personali: “Il regolamento del movimento” ci spiega il candidato Moretto “prevede che ci si può candidare al parlamento solo chi ha partecipato alle elezioni amministrative negli ultimi anni, e per tanto ho potuto anch’io presentare la mia domanda di ammissione alle primarie. Continuo giornalmente a fare politica attiva in mezzo alla gente ed è questo il modo in cui riesco a far conoscere i principi del Movimento 5 stelle”.
Oltre al candidato Sebastiano Moretto, emerge anche il nome di Alfredo Ronzino, il più rappresentativo dei candidati della Regione Puglia, con un risultato straordinario del 12% di preferenze, ottenuto alle ultime Elezioni Amministrative a Nardo’, come candidato sindaco e portavoce del Movimento 5 stelle, il quale attualmente è in pole position, anche per ragioni di età, per il Senato.
“É una straordinaria possibilità di cambiamento radicale quella che propone il M5S” dichiara il candidato alla Camera, Sebastiano Moretto “ormai la politica vera, quella fatta solo per i cittadini, non esiste più a nessun livello e il Movimento 5 stelle rivoluzionerà il sistema politico attuale che ha portato il Paese allo stallo economico e politico. A livello nazionale, in questi giorni, abbiamo visto il teatrino Renzi, Bersani e Vendola; quest’ultimo pur perdendo le primarie, molto probabilmente lascerà la regione per fare il vice premier o il ministro; insomma, i soliti accordi e purtroppo i soliti “vecchi politici” che ci hanno ridotti in queste condizioni e che ora si professano come i salvatori della patria. Inoltre, Matteo Renzi non é altro che il vecchio che avanza e che ha perso le primarie, mentre Bersani rappresenta ancora una volta la Bindi, D’Alema, Fassino, un film insomma già visto negli ultimi 30 anni. Ecco perché é ora di cambiare e l’unico vero cambiamento é rappresentato dal M5S e dalle sue regole che tutti noi candidati abbiamo sottoscritto, perché quello che serve alla politica attuale é la coscienza per governare. Chi oggi governa da troppi anni, ormai non ha più la coscienza per governare in nome de “Il popolo italiano”, e chi ne paga le conseguenze sono sempre i lavoratori, i pensionati e le classi meno abbienti. Ai cittadini inoltre é stato tolto il diritto di scegliere i propri rappresentati in parlamento ed io personalmente sono contrario a questo “porcellum”, e mi auguro che presto si ritorni in fretta alle preferenze. Ci sono poche cose che vanno bene ormai in Italia e é ora di svegliarsi altrimenti un domani sarà troppo tardi.”
Le votazioni per scegliere i candidati al parlamento del Movimento 5 stelle potranno essere effettuate fino a domani 6 dicembre 2012, dalle 10.00 alle 17.00. Mentre alle primarie on line può votare solo chi si é iscritto al Movimento 5 stelle entrò il 30 settembre 2012.