La conferenza stampa del post-gara Lecce-Albinoleffe ha visto protagonisti ai microfoni della sala “Sergio Vantaggiato” del Via del Mare Filippo Falco, Javier Chevanton e mister Franco Lerda.

Queste le dichiarazioni del tecnico giallorosso al termine del pari casalingo a reti bianche: “oggi abbiamo creato 6-7 occasioni da gol e non posso rimproverare nulla ai miei ragazzi. Nell’ultimo mese abbiamo mosso la classifica soltanto adesso, quindi anche se può sembrare paradossale è stato fatto un passo in avanti. Nonostante nel finale siamo rimasti in dieci per l’infortunio di Ferrario la squadra ha continuato a cercare la vittoria, ma purtroppo si è peccato di quel pizzico di cinismo che in talune circostanze serve per portare a casa i tre punti. Chevanton – ha concluso l’allenatore – ha disputato una buona gara e sono sicuro potrà dare il suo contributo alla squadra nella seconda parte del campionato”.
Le parole di Lerda sono state precedute da quelle del giovane Falco reo di aver sciupato una delle più ghiotte occasioni da rete della partita: “ quando ho stoppato la palla ho avuto subito l’intenzione di angolare il tiro ma il portiere era posizionato esattamente in quella direzione. Per quanto riguarda la prestazione generale credo che oggi abbiamo fornito una buona prova facendo la partita per tutti i 90 minuti. Dobbiamo continuare a lavorare e rimanere concentrati”.
Quasi al termine della conferenza non sono mancate le impressioni a caldo di Chevanton: “quando non si riesce a vincere abbiamo capito che bisogna stare attenti a non perdere. Personalmente sono contento per essere tornato in campo ma non voglio passare per un rivoluzionario. Adesso sono un giocatore maturo e chi è venuto agli allenamenti ha visto il mio impegno ad ogni singola seduta. Io e il mister abbiamo un carattere forte ma non c’è alcun problema. Se Chevanton è utile resta, se  è un peso è pronto a farsi da parte per il bene del Lecce. Ricordiamoci che allenatori e giocatori passano, mentre il Lecce resta. A gennaio inizia un nuovo campionato e l’imperativo è tornare subito in serie B”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

20 + quattordici =