È sfociata nel sangue la rapina consumata, intorno alle 19, ai danni del market “Manco” di Tuglie, in via Tito Schipa. Un rapinatore, travisato ed armato di fucile a canne mozze, ha fatto irruzione nell’attività commerciale e, forte dell’arma, ha intimato ai presenti di consegnargli i contanti custoditi in cassa. Davanti alla reazione del figlio del titolare, tuttavia, il bandito ha premuto il grilletto.

Sono stati attimi di puro panico all’interno del piccolo market. Tutto è accaduto in una manciata di minuti: due rapinatori, a bordo di uno scooter, hanno raggiunto il piccolo esercizio commerciale, alla periferia del paese. Dal due ruote è poi sceso il passeggero che, fucile in pugno, ha fatto irruzione nel market. Ciò che è accaduto all’interno del locale è in via di accertamento da parte dei carabinieri della compagnia di Gallipoli, intervenuti dopo l’allarme. La reazione del bandito sarebbe scattata dopo il tentativo di reazione dei titolari, padre e figlio, che lo hanno costretto a premere il grilletto del fucile. Il colpo, partito da distanza ravvicinata, ha centrato il figlio del titolare, Fausto Manco 35enne, ad un dito, che è stato tranciato di netto. La zona è stata raggiunta anche da un’ambulanza del 118, che ha trasportato il ferito in ospedale, a Lecce, con codice rosso.