Pomeriggio di paura in via Cosimo Di Palma, a Lecce, dove le esalazioni dovute ad una fuoriuscita di candeggina hanno provocato lo svenimento della titolare de “La Lavanderia”. Fortunatamente, per la donna nulla di grave. Nelle fasi di soccorso è rimasto lievemente intossicato anche un vigile del fuoco.

Tutto è accaduto intorno alle 16, quando vigili del fuoco ed ambulanza del 118 hanno raggiunto la lavanderia, al cui interno la titolare, Antonella De Masi, aveva accusato un malore ed era svenuta, respirando gli effluvi della candeggina, fuoriuscita da un serbatoio ed utilizzata nella procedura di pulitura delle grandi lavatrici.
A dare l’allarme è stata una collega di lavoro della donna che, senza farsi prendere dal panico, ha allertato i soccorsi.
Sul posto sono accorsi anche i vigili del fuoco dell’NBCR (Nucleare-Biologico-Chimico-Radiologico), che si occupano di verificare l’eventuale presenza di altre sostanze pericolose per la salute umana.
Durante le operazioni di soccorso si è sentito male anche un vigile del fuoco, che è poi stato accompagnato – così come la donna – in ospedale, per essere sottoposto agli accertamenti del caso.

 

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.

[fbcomments]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here