Quinta edizione per il Salento Guitar Festival versione natalizia, un appuntamento ormai consolidato nel programma culturale e musicale leccese. Quest’anno l’evento si snoda in quattro giorni di appuntamenti a partire dal 27 dicembre.

Una serata inaugurale presso la Casa Vinicola Apollonio – sponsor dell’evento – che vedrà la partecipazione del Duo Astor, flauto e chitarra, e di Apollonio Win Set. Durante i quattro giorni come sempre non manca il momento di formazione: una masterclass vedrà la partecipazione di tanti giovani talenti guidati dai docenti Stefano Sergio Schiattone – art director di tutto l’evento -, Eduardo Pascual Diez, Rocco Zifarelli, Michelangelo Piperno e Alberto De Michele. I maestri terranno lezione di chitarra classica, jazz e acustica presso il Teatrino del Convitto Palmieri e Palazzo Turrisi Palumbo. Negli stessi luoghi si terrà anche il Concorso Chitarristico consueto per le categorie Students, Performers, Musica da Camera con chitarra ed Ensemble di Chitarre. Un’importante occasione per i talenti della chitarra che possono confrontarsi e imparare e che potranno aspirare all’esibizione  durante il Gala di chiusura che si terrà il 30 dicembre presso il Teatro Paisiello alle ore 21.00.
Durante la serata conclusiva i tre finalisti concorreranno al titolo nella categoria Performers e potranno esibirsi sullo stesso palco in cui suoneranno grandi artisti a livello internazionale che saranno ospiti del Gala: la cantante/attrice Carly Tancredi, guest-star d’eccezione che canterà accompagnata dalla chitarra del maestro Schiattone; e poi ancora Rocco Zifarelli, Alberto De Michele, Eduardo Pascual Diez, Luca Alemanno e Max Ingrosso.
Da segnalare anche il Seminario – Performance con Michelangelo Piperno che si terrà il 28 dicembre presso l’ex Convitto Palmieri alle ore 18.30 e il Drinks in Jazz con Rocco Zifarelli Trio del 29 dicembre.
“La chitarra è vista insomma a 360 gradi”, ha sottolineato il direttore artistico Stefano Sergio Schiattone. “Con tutti i suoi generi dal classico all’acustico al jazz.  E di sicuro è entrata a far parte della tradizione dell’attività artistica di questa città”.
Dello stesso avviso anche l’assessore alla cultura Luigi Coclite che ha dichiarato: “Questa manifestazione non è un evento fine a se stesso, ma una forma di aggregazione culturale che vedrà grandi artisti internazionali sul palco leccese.”

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

4 × uno =