E’ prevista per domani mattina, negli uffici della Provincia di Lecce, la firma del contratto per l’avvio dei lavori di messa in sicurezza della strada provinciale che collega Lecce a Torre Chianca.

L’appalto, per un importo complessivo di 5 milioni di euro, è stato finalmente sbloccato con la pubblicazione della sentenza da parte del Consiglio di Stato, avvenuta il 30 novembre scorso, che ha definitivamente risolto il contenzioso tra due imprese salentine interessate alla realizzazione delle opere.
La Quinta Sezione ha respinto il ricorso proposto dalla ditta Magno di Copertino, originaria aggiudicataria, poi esclusa per aver presentato un’offerta con un consistente ribasso che non era riuscita a giustificare, ed ha confermato l’aggiudicazione in favore dell’impresa DIELLE di Lecce, rappresentata in giudizio dagli avv.ti Pietro Quinto e Luigi Quinto.
L’appalto, indetto due anni fa dalla Provincia di Lecce, prevede un investimento complessivo di oltre 5 milioni di euro, con significative ricadute sul piano occupazionale, con l’impiego di oltre 50 unità lavorative per un periodo di due anni.
L’intervento è strategico per il rilancio delle marine leccesi di Torre Chianca e Spiaggiabella e prevede l’allargamento dell’arteria e l’eliminazione di alcuni incroci a raso, al fine di abbreviare i tempi di percorrenza e, soprattutto, aumentare gli standard di sicurezza.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

17 + nove =