Si presentarono in casa di un anziano per avviare una collaborazione come domestiche alleggerendolo di 700 euro. Con l’accusa di furto in concorso Veronica Puscio, 34enne di Campi Salentina e Laura Del Vecchio, di 39, di Carmiano, hanno patteggiato otto mesi di reclusione.

Dopo aver “intrattenuto” R.G., 85enne di Novoli, le due signore lo avrebbero salutato riferendo che avrebbero valutato la sua proposta di lavoro. L’85enne, indossati nuovamente i pantaloni, si accorse che, nel frattempo, dalle tasche erano spariti circa 700 euro e raggiunse immediatamente l’esterno per rintracciare le due presunte ladre. Trovate per strada la Puscio e la Del Vecchio, come risposta, si sarebbero scagliate contro l’85enne colpendolo con calci, pugni e schiaffi ed R.G. fu costretto a recarsi presso il proprio medico di fiducia per i malori subiti. Redatto il certificato, l’anziana vittima sporse denuncia facendo scattare gli accertamenti sfociati nella sentenza di condanna nei confronti delle odierne imputate. La Puscio e la Del Vecchio erano assistite dagli avvocati Silvana D’Agostino e Fabio Arnesano. La parte offesa, invece, da Giuseppe Serratì che, non potendosi costituire parte civile nel processo, formulerà una richiesta risarcitoria in separata sede.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

sedici − 3 =