È finita questa mattina la latitanza di Giuseppe Vivenzio, 45enne leccese, indagato in concorso con Pedone Ivan, per la rapina avvenuta il 4 ottobre nel Supermercato Eurospin di via Cicolella, a Lecce.

 

Nel corso della rapina, i due malvimenti, travisati, armati di pistola, con cui minacciavano i dipendenti, portavano via 3.800 euro.

L’uomo, già colpito da ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal GIP presso il Tribunale di Lecce ( De Benedictis) il 16 ottobre, è stato beccato nel quartiere  167 “ le Vele”.

Per questo motivo, Castelluzzo Anna Rita,  51enne, è stata arrestata con l’accusa di favoreggiamento personale per aver dato ospitalità al latitante. Per lo stesso motivo, il figlio della donna,36enne, è stato denunciato a piede libero.
Al momento dell’arresto il latitante non ha opposto alcuna resistenza.  
Dopo le formaità di rito, il Vivenzio Giuseppe e la Castelluzzo Anna Rita sono stati accompagnati presso la locale Casa Circondariale. Il 45enne è difeso dagli avvocati Benedetto Scippa e Luigi Rella.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

diciassette − dieci =