Ha detto di non non ricordare quanto è accaduto Domenico Mariani, 36enne nativo di Collepasso, assistito dall’avvocato Antonio Savoia. Lo ha interrogato oggi il giudice delle indagini preliminari Vincenzo Brancato nell’ospedale Vito Fazzi di Lecce, dove è stato ricoverato dopo l’incidente di sabato mattina.

Sulla via che congiunge Cutrofiano a Noha, all’altezza dello svincolo per Collepasso, con una Fiat Stilo, risultata rubata, è finito fuori strada dopo aver travolto un Renault Kangoo.
I sanitari del 118, giunti sul posto, hanno notato subito, nell’abitacolo dell’auto, una pistola.
Così hanno allertato i carabinieri della compagnia di Gallipoli. Per i militari l’episodio è molto più complesso: si sarebbe trattato di una rapina fallita ad un furgone che stava facendo il giro di riscossione delle slot-machine. Insieme al 36enne c’era anche un’altra persona, che però si è data alla fuga nelle campagne adiacenti subito dopo l’accaduto.
Il giudice ha convalidato l’arresto dell’uomo in carcere. Una volta dimessò finirà a Borgo San Nicola, con le accuse di tentata rapina, ricettazione, riciclaggio di targhe e porto abusivo d’arma da guerra.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

17 − dieci =