Anche la Uiltrasporti di Lecce sostiene la battaglia del movimento Valori e Rinnovamento del Prof. Wojtek Pankiewicz, per salvare il Parco Naturale dei Paduli – Foresta Belvedere dal mega impianto eolico.

Lo comunica in una nota il segretario generale della Uiltrasporti, Antonio Perrone.
Il mega impianto eolico che dovrebbe essere realizzato nel feudo di Miggiano e ai confini dei comuni di Ruffano e Montesano Salentino, per quanto ci riguarda, merita parere negativo. La UILTRASPORTI Provinciale ha sempre espresso parere favorevole alle energie rinnovabili, purché  la loro realizzazione avvenga nell’assoluto  rispetto dell’ambiente e  del paesaggio circostante. Riteniamo che un territorio ad alta vocazione turistica non possa permettere un così grave nocumento alle sue risorse paesaggistiche. Nello specifico siamo fermamente convinti che si debba realizzare una programmazione virtuosa delle politiche energetiche, senza sacrificare sull’altare delle rinnovabili la storia e la cultura salentina. Perché la nostra terra deve continuare ad essere offesa in nome di un progresso che dovrebbe portare benessere e non distruzione? Il nostro passato è intriso di mosaici rurali, di antiche masserie e muretti a secco. Gli ulivi monumentali sono i custodi della nostra memoria, ricordano ai salentini di ogni età le sofferenze, i sacrifici ed i successi della nostra gente, sono un ideale ponte temporale tra il passato ed il futuro. Purtroppo in relazione alla vicenda del Parco naturale dei Paduli constatiamo  amaramente che se l’impianto dovesse essere realizzato con le modalità preposte, metterebbe a repentaglio un intero patrimonio paesaggistico naturale dal valore inestimabile. Questo non è assolutamente possibile! Pertanto, pur non essendo una tematica strettamente connessa alla difesa dei lavoratori ma nella ferma convinzione che tutti gli attori sociali si debbano interessare di tematiche che investono l’interesse collettivo, la UILTRASPORTI territoriale intende sostenere la  posizione del Prof. Wojtek Pankiewicz, Presidente del movimento “Valori e rinnovamento”, affinché la riserva naturale venga salvaguardata da ogni possibile vessazione. Auspichiamo che il riesame della VIA imposto dalla giustizia amministrativa, si concluda con un ulteriore parere negativo.
Siamo convinti che ambiente e lavoro siano elementi imprescindibili per lo sviluppo di un territorio, perciò siamo e saremo presenti per la loro difesa e salvaguardia.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

otto + sette =