La Corte D’Appello di Lecce ha confermato la condanna a 4 anni e mezzo di carcere per un uomo di Melissano che per anni avrebbe maltrattato la moglie e i quattro figli minori.

La triste storia di violenza e prevaricazioni tra le mura domestiche sarebbe andata avanti fino all’agosto del 2009.
L’uomo, dal carattere dispotico, avrebbe procurato alla famiglia molte sofferenze. Costringendo i componenti a vivere in uno stato di costante ansia e paura per la propria incolumità. Sarebbe anche arrivato a mandare in ospedale la moglie, nel marzo del 2005, con un trauma cranico facciale non commotivo, trauma distorsivo del rachide cervicale e disturbo depressivo.

In un’occasione avrebbe anche violentato la donna che stanca dell’orrore vissuto da lei e dai suoi figli, ha deciso di denunciare tutto.

Nel processo si è costituita parte civile con l’avvocato Cristiano Solinas. Il marito, assistito dall’avvocato Pompeo De Mitri, è stato anche condannato a pagare una provvisionale di 35mila euro e un risarcimento danni di 75mila.

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.