È mistero, a Cutrofiano, dove nella notte ignoti hanno piazzato e fatto esplodere una bomba carta artigianale sull’uscio dell’abitazione di un pensionato del posto. L’esplosione è avvenuta nel cuore della notte, svegliando di soprassalto i residenti di via Trento, alla periferia del paese.

Lo scoppio dell’ordigno, di medie dimensioni e fabbricato artigianalmente, ha mandato in frantumi una vetrata dell’abitazione dell’uomo, un 66enne del posto, la cui auto – una Peugeot 207 – è stata investita e danneggiata dall’onda d’urto dell’esplosione.
Danneggiata anche la porta d’ingresso dell’abitazione, davanti alla quale era stato piazzato l’ordigno rudimentale.
È stata la stessa vittima dell’attentato dinamitardo ad allertare i carabinieri. I militari, giunti sul posto insieme agli artificieri del comando provinciale, hanno provveduto a recuperare i brandelli della bomba carta, che verranno analizzati successivamente. Ascoltato dagli investigatori, il 66enne avrebbe riferito di non avere mai ricevuto minacce di alcun tipo.