Era caduto dalle scale, finendo in ospedale. Purtroppo, le sue condizioni si sono aggravate con il prosieguo dei giorni e, per un docente di Lequile, la vacanza si è trasformata in tragedia.

È infatti spirato in ospedale, dopo cinque giorni di agonia, Fernando Sambati, pensionato di 62enne, rimasto vittima di un incidente domestico lo scorso 29 dicembre, mentre si trovava nella sua abitazione di Castro, dove si era recato per trascorrere le vacanze natalizie.
Il cuore dell’uomo, originario di Lequile, ma residente da anni a Milano, dove esercitava la professione di insegnante, si è fermato in mattinata nell’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce, dove era stato ricoverato sabato scorso, a causa di una banale, quanto rovinosa, caduta dalle scale.
Pare che, in quel momento, Sambati si trovasse da solo, impegnato nelle pulizie dell’abitazione. Ad un certo punto, per cause in fase di accertamento, il pensionato salentino avrebbe perso l’equilibrio, ruzzolando dalle scale e sbattendo violentemente il capo sul pavimento, riportando una forte contusione. È stata la moglie, rincasata dopo alcune ore, a ritrovarlo privo di sensi per terra. Trasportato d’urgenza presso l’ospedale leccese, l’uomo è stato successivamente ricoverato nel reparto di Rianimazione. Le sue condizioni di salute, purtroppo, con il trascorrere dei giorni sono andate via via peggiorando, fino al tragico epilogo: intorno alle 11 di ieri mattina, il suo cuore si è fermato per sempre, gettando nello sconforto la moglie, parenti e conoscenti.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

4 + 9 =