Senza sosta i controlli dei carabinieri della Compagnia di Gallipoli e di Casarano, finalizzati al controllo sulla circolazione stradale al fine di prevenire le stragi del sabato sera, dovute all’abuso di alcool e droghe alla guida, e contrastare i reati in genere.

Tantissime le denunce per guida in stato d’ebbrezza o sotto l’effetti di sostanze stupefacenti. Numerose le persone che dovranno fare i conti con la giustizia.
Il bilancio della compagnia gallipolina, al comando del ten. Michele Maselli, è il seguente: controllati
240 veicoli e 327 persone, 98 sottoposte all’ esame etilometrico, 9 sono state deferite in stato di liberta’ per guida in stato di ebbrezza alcolica.

Sono stati deferiti in stato di liberta’:

–         In Sannicola, C.A.  26 enne del luogo per detenzione ai fini di spaccio della sostanza stupefacente
•        B. Gt., 45enne polacca per furto con destrezza

–      in Gallipoli (le): Dl. S.., 28 enne del luogo, perchè  nel corso di uno specifico controllo presso la sua abitazione, ove si doveva trovare ristretto in regime di arresti domiciliari, l’arrestato non veniva reperito. i militari hanno avanzato all’a.g. una richiesta di custodia cautelare in carcere.

D’A. F., 27enne di Casarano trovato in possesso di un coltello” a scatto” della lunghezza complessiva di cm 33, di cui lama cm 15 di genere proibito.

–      In Tuglie (le):

B.G. 23enne del luogo. Nel corso di un controllo alla circolazione stradale, veniva sorpreso a condurre un ciclomotore sprovvisto di targhetta identificativa, scoperto di assicurazione obbligatoria e con numero di telaio abraso. il prevenuto e’ stato deferito all’a.g. per il reato di ricettazione, oltre che ad essere contravvenzionato per inosservanze al codice della strada.

–     in Copertino (le):

Z.Z.L 22enne del luogo, perché nel corso di un controllo alla circolazione stradale,  veniva sorpreso con addosso 1 grammo sostanza stupefacente tipo “marjiuana”, sequestrata.

R.G. 27enne del luogo, perchè nel corso di un controllo alla circolazione stradale,  veniva sorpreso con addosso  1 grammo sostanza stupefacente tipo “marjiuana”, sequestrata.

Raffica di denunce anche per i colleghi di Casarano. In particolare
Tre sono le persone denunciate per tentato furto di legna. Nello specifico tre uomini tra i 30 ed i 40 anni di Collepasso in trasferta nel Comune di Parabita sono stati sorpresi mentre tentavano di asportare legna da ardere da un fondo privato in Contrada Terrisi ma l’intervento dei militari della Stazione CC di Parabita e dei colleghi della Radiomobile di Casarano ha impedito la consumazione del delitto.

Una persona denunciata a Taviano per inosservanza di obblighi in quanto sottoposto a provvedimento restrittivo della libertà personale, a seguito di un controllo, veniva trovate inottemperante alle prescrizioni imposte dall’AG.;

Sono state controllate numerose persone e moltissimi tra autovetture, motocicli e ciclomotori, procedendo nei casi previsti alla denuncia in stato di libertà:

Per guida in stato di ebrezza alcolica:  tre persone denunciate a Parabita ed una a Casarano poiché sorpresi alla guida delle proprie autovetture con Tasso alcoolemico superiore a quello consentito;

Per guida in stato di alterazione psicofisica dovuta all’assunzione di stupefacenti:  tre persone denunciate a Taviano ed una a Parabita poiché sorpresi alla guida delle proprie autovetture in evidente stato di alterazione psicofisica dovuta all’assunzione di stupefacenti o perché si rifiutavano di sottoporsi ai previsti accertamenti sanitari.

Per guida senza patente: un giovane di Casarano sorpreso alla guida della propria autovettura senza aver mai conseguito la patente di guida;

Una persona denunciata a Racale per inosservanza di obblighi di custodia in quanto sorpresa a guidare la propria autovettura precedentemente sottoposta a sequestro per violazioni alle norme del CdS;

tre persone segnalate alla Questura di Lecce per l’adozione del provvedimento di foglio di via obbligatorio dai Comuni di Melissano e di Taviano.

Infine sono 04 le persone segnalate alla Prefettura di Lecce quali assuntori di sostanze stupefacenti.