Un nuovo presbitero, don Alessandro Mele, e tre nuovi diaconi: Riccardo Calabrese, Mattia Murra ed Alberto Taurino: domani alle ore 19, in Cattedrale, saranno ordinati dall’arcivescovo di Lecce, Domenico Umberto D’Ambrosio.
“Sarebbe strano se ogni scelta fondamentale della nostra vita non fosse preceduta da un certo timore e tremore – spiega il giovane don Alessandro – sono questi, infatti, i sentimenti che si alternano nel mio cuore,

il cuore di un giovane che decide di seguire il Maestro, che ha guardato al suo cuore ed ha ripetuto ancora una volta ‘Vieni e seguimi’”. 
“Si dice che nella situazione culturale attuale non é facile compiere scelte radicali e che richiedono fedeltà – aggiunge – ma alla chiamata del Signore non si possono volgere le spalle. Ne va della propria felicità. É difficile pretendere certezze da tutto questo, le uniche certezze sono che Cristo non ti abbandona, anche nell’errore. Insieme a questo, la gioia e la felicità evidenti nei testimoni che mi hanno fatto incontrare Cristo e per mezzo dei quali ho potuto iniziare il cammino della sua sequela. Ne vale la pena, quindi, spendere la propria vita per Cristo, nella Chiesa e per i propri fratelli”.
Intenso il percorso di preparazione che ha portato all’ordinazione sacerdotale di don Alessandro e che si chiude oggi, dopo una tre giorni di celebrazioni (alle ore 18) presso la parrocchia novolese di S. Andrea Apostolo. Primo giorno affidato a don Antonio Bruno, parroco della Cattedrale di Lecce, “Il sacerdote scelto tra gli uomini”; ieri è stata la volta di mons. Flavio De Pascali, parroco della parrocchia Maria SS. Assunta di Trepuzzi, “Il sacerdote: alter Christus”; chiuderà oggi don Luca Nestola, parroco della parrocchia S. Maria delle Grazie di Merine, “Il sacerdote uomo della profezia”.
Nella stessa parrocchia novolese don Alessandro Mele celebrerà la sua prima messa domenica 6 gennaio, alle ore 18, alla presenza dell’arcivescovo D’Ambrosio.
Don Alessandro Mele è nato a Campi Salentina il 13 Gennaio 1986 ed è residente a Novoli. Ha frequentato il Liceo Classico presso l’Istituto Calasanzio di Campi Salentina. Dopo il liceo ha frequentato per un anno la Facoltà di Ingegneria Informatica, che ha interrotto per iniziare il 07 novembre 2005 l’Anno Propedeutico presso il Pontificio Seminario Regionale di Molfetta. Presso lo stesso seminario per 6 anni ha vissuto la formazione umana e spirituale. Nel febbraio del 2012 ha conseguito il Baccellierato in Sacra Teologia presso la Facoltà Teologica Pugliese di Molfetta. Riccardo Calabrese è originario di Campi Salentina, Mattia Murra di San Pietro Vernotico, Alberto Taurino di San Cesario di Lecce.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

cinque × 5 =