Grandi novità per il circolo tennis di Lecce che apre le porte alla cittadinanza. Una proposta lanciata dal nuovo comitato e dal presidente Beppe Dell’Anna, per ridare finalmente ai leccesi uno dei parchi più conosciuti e più vicini al centro della città.

Il Circolo Tennis, da mesi al centro di numerose polemiche, chiude definitivamente ogni faccenda, proponendosi come una “seconda villa”, come ha precisato il presidente Dell’Anna.
“L’idea era quella di chiudere con un’esperienza di circolo tennis di élite e di concepire questo luogo come un posto in cui tutti possono entrare. Questo è un luogo dove i bambini possono stare in piena libertà e anche in sicurezza, grazie al maggiore controllo fornito dal sistema di sorveglianza. Diventerà un luogo dove le famiglie potranno venire a passeggiare e utilizzare delle strutture all’avanguardia, oltre a fruire di bar e ristorante.”
Il Circolo Tennis infatti, possiede già strutture di ristoro, oltre alla presenza dei campi da tennis, sport che il presidente del circolo spera possa essere promosso in maniera più sistematica grazie all’apertura dei cancelli al pubblico.
Il parco avrà una “concezione moderna”, come ci ha spiegato il Primo Cittadino Paolo Perrone che ha presenziato la conferenza di questa mattina. Moderno nel senso che “il parco può essere calpestato”, una concezione insomma che vede una fruizione totale di tutta l’area, diversamente dalla Villa Comunale invece, che vieta di calpestare la zona di verde e che si avvicina invece ai parchi delle città europee dove è possibile camminare e stendersi sui prati.
“La mia amministrazione – spiega Perrone – nel corso degli anni scorsi ha deciso di puntare alla riqualificazione della città sulle aree al verde. Abbiamo inaugurato il Parco dei bambini, qualche mese fa quello di Belloluogo e stiamo cercando di dotare tutti i quartieri della città con il verde pubblico. Presto riprenderanno anche i lavori nelle cave di Marco Vito. Questo per mostrare al mondo che Lecce non possiede solo bellezze del patrimonio monumentale ma anche per essere all’altezza delle migliori città di Europa attrezzate al verde.”
Gli orari di apertura sono continui e di facile fruizione: nei mesi invernali il parco è aperto dalle 8 alle 20.30 senza pausa pomeridiana, mentre in estate la chiusura viene posticipata alla 22.30. Non solo, il Sindaco ha anche fatto notare che il parco verrà inserito tra i luoghi prefissati dal Comune per celebrare le funzioni civili di matrimonio.
Grandi novità insomma, che si fondono ad un pezzo di storia di Lecce che finalmente potrà tornare pubblico come un tempo.
“Oggi siamo molto felici di aprire i cancelli alla città – ha concluso il presidente Dell’Anna – e ci aspettiamo con questo strumento di riuscire anche a rendere più sensibile la cittadinanza ad uno sport bellissimo che è quello del tennis.”