Il sabato che avrebbe dovuto celebrare la fine del Guernica, dopo la devastazione-furto, si è trasformato in una grande festa di solidarietà. L’Arci, nazionale e regionale, ha raccolto la sfida e ha rimesso in piedi il circolo di Arnesano, in soli tre giorni, con l’aiuto di alcune associazioni.

Venti dj si sono dati appuntamento per trasformare questo sabato in un grande evento musicale. Presenti anche istituzioni e politici per esprimere solidarietà ai tre soci: la vicepresidente della Regione Puglia, Loredana Capone, si è impegnata ad aiutare il circolo; ha preso lo stesso impegno Dario Stefano, che si è presentato con Carlo Salvemini. Presenti anche Teresa Ballanova, Salvatore Capone e il sindaco di Arnesano. Tanti i rappresentanti di associazioni e degli Arci presenti per dire no a questo balordo tentativo di estorsione. Chiunque abbia messo in atto questo gesto di violenza oggi sa che la cultura e la solidarietà non si fermano con le armi: le idee non si uccidono..

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

2 + 15 =