Voci dalla Sicilia, indicherebbero nel prefetto di Lecce, Giuliana Perrotta, il prossimo prefetto di Palermo. Le indiscrezioni che vengono dall’isola vedono la dottoressa Perrotta tra i papabili successori sulla poltrona della Prefettura siciliana.

Per lei, molisana di Campobasso, si tratterebbe di un ritorno nell’isola, dopo l’esperienza ad Enna. Così come lo è stata per la città di Lecce, il prefetto Giuliana Perrotta potrebbe diventare la prima donna a ricoprire l’importante carica istituzionale nel capoluogo siciliano. L’attuale prefetto, Umberto Postiglione, recentemente è stato nominato Commissario prefettizio alla Provincia di Roma e si divide tra il Lazio e la Sicilia.

La seduta del Consiglio dei Ministri, che avrebbe dovuto decretare il nuovo inquilino di villa Whitaker – sede della Prefettura del capoluogo siciliano – era stata fissata per lo scorso 7 gennaio, ma è slittata a causa dei concomitanti impegni di molti esponenti di Governo. I prossimi giorni saranno sicuramente decisivi per la nomina del nuovo prefetto di Palermo, considerata la quinta città d’Italia. Accanto a quello della dottoressa Perrotta, circolerebbero con insistenza i nomi del Prefetto di Bologna, di Reggio Calabria, di Torino e di Venezia. Tra i possibili sostituti alla poltrona figura anche quello di Salvatore Mulas, ex dirigente della Squadra Mobile di Palermo nel periodo della “stagione delle stragi” del 1992, che attualmente ricopre la carica di Prefetto a Cagliari.

 

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.