Si è tenuta, questa mattina, nella sala giunta di Palazzo Adorno, a Lecce, la conferenza stampa organizzata per salutare e augurare al cantante salentino, Antonio Maggio, il successo che merita al prossimo Festival della canzone Italiana.

Alla conferenza erano presenti il Presidente della Provincia, Antonio Gabellone ed il Sindaco di Lecce, Paolo Perrone.
Antonio Maggio, originario di Squinzano, cavalcherà le scene della prestigiosa manifestazione canora,che ha già visto la vittoria, lo scorso anno,  di un altro onore salentino, Emma Marrone, originaria di Aradeo.
“Antonio rappresenta il Salento, una terra meravigliosa che da un punto di vista artistico, sta raggiungendo risultati eccellenti – ha dichiarato il Presidente Antonio Gabellone durante la conferenza stampa –  e per questo dobbiamo ringraziare le doti artistiche che la natura ha voluto donare a questi talenti”. Il Presidente invita i cittadini della provincia a sostenere l’onore salentino e i giovani talenti della nostra terra. Antonio dovrà concorrere, inoltre, con un altro talento d’eccezione Renzo Rubino e quindi il Salento dovrà dividersi, ma questo non spaventa il cantante, che si ritiene onorato di calcare le scene con l’amico Rubino.
“Sono contento di essere a sostegno di Antonio Maggio per due ragioni – ha dichiarato il Sindaco Perrone – una di carattere generale, perché Antonio, oltre ad essere un artista, è prima di tutto un salentino e questo significa votare una giusta causa per tutto il movimento artistico e poi ci tengo a sottolineare –  ha continuato il Primo Cittadino – quanto, in un periodo come questo di forte crisi, il settore artistico ci stia regalando grandi soddisfazioni. E per una terra che vuole essere soprattutto terra d’attrazione, l’aspetto culturale è certamente un ingrediente importante per poter guardare al futuro. Poi c’è una questione di carattere soggettivo, in quanto il primo concerto, che Antonio tenne da solista, fu proprio a Lecce e già allora puntammo sul talento del giovane Maggio”. “La scelta di solista è stata ambiziosa ed il fatto di essere riuscito ad arrivare, insieme ad altri otto concorrenti alla finale di Sanremo giovani, ci dice che avevamo visto giusto. Ed è per  questo  che la voce del Salento – conclude Perrone – deve farsi sentire”.
All’incontro hanno partecipato anche il consigliere provinciale Gianni Marra ed il Sindaco di Carmiano Giancarlo Mazzotta, il quale ha voluto testimoniare l’affetto ed il rispetto che lo lega ad Antonio Maggio, definendolo un talento puro e figlio della nostra comunità salentina. “Siamo tutti orgogliosi –  ha dichiarato Mazzotta –  perché Maggio rappresenterà la nostra terra e sono convinto che Antonio meriti quel palcoscenico e credo che a breve ci sarà quel salto che merita.”
Antonio avrà al possibilità di portare alla ribalta –  ha continuato Gianni Marra –  non solo la città di Squinzano, ma tutto il Salento e l’orgoglio dei suoi abitanti”.
Antonio presenterà, sul palco Ariston di Sanremo, il brano “Mi servirebbe sapere..”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

tre × due =