Legata ad una sedia e derubata di circa 2 mila e 500 euro nel cuore della notte. Brutta avventura occorsa ad un’anziana di Arnesano, Luce Greco, 83enne del posto, poco dopo le 4,30.

Secondo il suo racconto, due malviventi, con i volti coperti da passamontagna e armati di piccone hanno forzato la persiana della sua abitazione e subito dopo la porta d’ingresso. Il botto, però, ha fatto sobbalzare l’anziana dal letto che si è alzata trovandosi di fronte i due banditi. I malviventi hanno costretto l’anziana, vedova e che vive da sola, a rimanere su una sedia imbavagliata con del nastro isolante mentre i ladri recuperavano i soldi custoditi in un armadio e alcuni oggetti in oro. Prima di scappare, i ladri hanno avuto l’ “accortezza” di liberare l’anziana e di porgerle un bicchiere d’acqua. Subito dopo sono fuggiti, forse a bordo di un’auto parcheggiata nelle immediate vicinanze. L’anziana, nonostante il forte trauma per quanto occorsole, ha avuto la lucidità di richiedere l’intervento dei carabinieri della stazione di Monteroni. I militari hanno prontamente raccolto la testimonianza dell’anziana e del furto è stato informato anche il magistrato di turno, Emilio Arnesano. Il magistrato ha disposto un sopralluogo degli specialisti del Nucleo Investigativo della Scientifica per cercare di mettere al microscopio anche la minima traccia lasciata dai malviventi. Secondo gli investigatori, ad agire sarebbe stata una banda che si muove nei comuni del circondario sorprendendo persone anziane in casa e minacciandole di non denunciare l’episodio ai carabinieri altrimenti rischiano di essere uccise. E’ così caccia aperta alla “banda delle nonnine”

 

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

sedici − 13 =