Dopo il grande successo di pubblico, è stata prorogata sino a domenica 13 gennaio, al Castello Carlo V di Lecce, la mostra su Diabolik.
Diabolikamente racconta, attraverso un’esposizione di cimeli, pezzi da collezione e gadget di ogni tipo, un revival significativo di cinquant’anni

di mirabolanti avventure di un “cattivo del terrore”, un fumetto che dagli esordi a oggi è amato da tantissime persone.
Interessante il documentario “le sorelle Diabolike”, dedicato alla vita e all’opera di Angela e Luciana Giussani, le creatrici di Diabolik, giovani esponenti della borghesia milanese che, cinquant’anni dopo, continuano a  parlare di questo grande successo editoriale, avendo dato al loro personaggio un’impronta decisamente “evergreen”, un genere di giallo noir molto interessante  che ancora oggi affascina i suoi lettori e che ha davanti a se un lungo futuro.
Attraverso una serie di ventidue pannelli, sarà rappresentata l’evoluzione del personaggio dal 1962 a oggi, sia da un punto di vista grafico del fumetto che da quello contenutistico delle storie. Nelle teche si potranno trovare anche copie delle prime edizioni, gadget dell’epoca, pagine originali di sceneggiature e disegni usciti dalla mano di Angela Giussani, brevi filmati e trailer del film del 1967 o brani dei cartoni animati del 1997, album di foto storiche e carrellate di immagini.

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.