Maltrattamenti in famiglia, aggravati e continuati, commessi a danno della moglie attraverso continue offese e gravi ingiurie pronunciate a tutte le ore del giorno e della notte ed inviate anche tramite sms al telefono della consorte.

Per questi motivi Mercuri Alessandro, 42enne originario di Sannicola ma residente in provincia di Vercelli, è stato arrestato dai Carabinieri della Stazione di Sannicola su esecuzione di Ordinanza di Custodia Cautelare del G.I.P. presso il Tribunale di Vercelli. Benchè colpito da misura di allontanamento dalla casa coniugale, ha continuato a perseguitare e minacciare la moglie ed i figli sia attraverso il telefono cellulare che di persona, recandosi all’abitazione e facendo spesso lanci di pietre all’indirizzo del terrazzo della stessa creando altresì disturbo alla quiete pubblica e continue umiliazioni alla moglie. A seguito di complesse ed approfondite indagini e raccolti tutti gli elementi necessari, i militari della Stazione di Sannicola lo rintracciavano in paese presso la casa materna dove, sembra su consiglio del suo avvocato, si era recato qualche giorno fa da Vercelli. Dopo le formalità di rito il Mercuri è stato trasferito presso la Casa Circondariale di Lecce.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

1 × 3 =