Il vescovo di Ugento – Santa Maria di Leuca intende rilanciare l’importanza della festa del 22 gennaio, Memoria del protettore della diocesi San Vincenzo Diacono e Martire, e quest’anno ha pensato di sollecitare oltre i fedeli e le autorità di Ugento, anche quelli di tutti i 18 comuni dove agiscono le 42 parrocchie della diocesi.
In occasione della Messa Pontificale,

che si chiama così perché il Vescovo in quella celebrazione rappresenta il Pontifex della diocesi (Pontifex= pontem facere, ovvero “costruttore di ponti”), il vescovo farà una omelia nella quale parlerà della Fede oggi, che è l’unica energia per contrastare gli effetti deleteri delle culture e delle ideologie che hanno ucciso l’umanità con la violenza e con l’erosione materialistico-individualista, cui effetti vediamo oggi nelle nostre società. Fedeli come il martire San Vincenzo, e anche i tanti testimoni autentici di oggi, rigenerano non solo la fede, ma anche la vera umanità che si manifesta nella verità, nella carità e nella giustizia. Appuntamento il 22 gennaio, nella Cattedrale di Ugento, alle ore 11.00.

 

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

dodici + 18 =