Sarà una perizia disposta dal sostituto procuratore Giuseppe Capoccia a stabilire l’esatta dinamica dell’incidente e le cause dell’impatto in cui lo scorso 2 dicembre persero la vita Palmiro Cuna, 64 anni e Rosanna Corallo, 52enne, entrambi leccesi.

Il pubblico ministero ha conferito incarico al professore Sergio Leo per effettuate una perizia sui mezzi e sullo stato dei luoghi. Lo scontro tra i mezzi coinvolti nell’incidente si rivelò particolarmente violento, tra la parte anteriore di una Renault Scenic e lo sportello sinistro di una Toyota Yaris. I sanitari del 118 non poterono fare nulla al loro arrivo. I due passeggeri erano già deceduti. Da una prima ricostruzione sulle cause dell’incidente, effettuata dai carabinieri della Compagnia di Campi Salentina, la Scenic si trovava sulla via principale e si sarebbe scontrata contro lo sportello sinistro della Yaris.