Sono 6 milioni e 500mila gli euro a fondo perduto stanziati dall’assessorato allo sviluppo economico della Regione Puglia a favore delle piccole e medie imprese legate al commercio. Il progetto è stato presentato in un convegno dal titolo “Finanziamenti alle imprese del commercio”

tenutosi questa mattina presso la Camera di Commercio di Lecce, alla presenza di Loredana Capone, assessore regionale allo sviluppo economico, Alfredo Prete, presidente della Camera di Commercio di Lecce, Giancarlo di Capua, responsabile servizio e-government InnovaPuglia, Pietro Trabace, dirigente del servizio attività economiche e consumatori della Regione Puglia e Teresa Lisi, dirigente dell’ufficio rete distributiva commerciale della Regione Puglia.
Si tratta di dare un incentivo economico alle piccole imprese di commercio della Puglia, che maggiormente risentono della crisi o che hanno difficoltà a nascere. Il contributo permetterà di ricevere fino a 25.000 euro con un’intensità di aiuto pari al 70% delle spese ammissibili. Per ottenere tali finanziamenti le imprese devono partecipare al bando con iscrizione online al sito www.sistema.puglia.it, dal 4 marzo al 4 aprile.
“È un intervento mirato che può aiutare gli esercizi commerciali nei loro processi di ammodernamento e di sviluppo e una nuova possibilità anche per i giovani.” Ha spiegato Loredana Capone, presentando il bando.
“In un momento in cui il commercio sta attraversando un periodo di grande difficoltà dovuto alla crisi e alla drastica riduzione dei consumi, abbiamo definito un’azione che possa concretamente sostenere le attività commerciali pugliesi e che fornisca così, aiuto e supporto al tessuto economico e sociale della nostra regione.”
I fondi, destinati esclusivamente agli esercizi commerciali di vicinato, ovvero ai piccoli commercianti, potranno quindi essere elargiti allo scadere del bando. Novità inoltre, sarà la possibilità di partecipare anche alle aziende di e-commerce che potranno coprire le spese grazie al fondo perduto.
“È un’importante iniziativa” ha commentato Alfredo Prete, che ha aperto i lavori del convegno questa mattina. “Che già noi come Camera di Commercio abbiamo proposto qualche anno fa e che la Regione ha preso come esempio.”
L’obiettivo è quello di incidere sull’economia dando aiuto proprio a quelle imprese che maggiormente muovono il circuito in Puglia, procurando poi un effetto domino anche sugli altri settori produttivi come l’agricoltura, l’enogastronomia, il turismo e i servizi.
“Ce la possiamo fare a rilanciare.” Ha concluso la vice presidente Capone, “la Regione Puglia sostiene e incoraggia chi vuole investire!”

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

due × 5 =