I tre punti non sono arrivati, ma al termine del pareggio rimediato sul campo della Cremonese Franco Lerda ha visto il bicchiere mezzo pieno. Nel post gara il tecnico giallorosso ha esaminato il film della partita evidenziando la valenza del punticino guadagnato sul campo di Cremona.

“Oggi era fondamentale muovere la classifica e la squadra ha dimostrato di stare bene a livello psico-fisico. Il rigore fischiatoci contro era inesistente perché il loro giocatore ha platealmente accentuato la caduta, tuttavia – ha spiegato l’allenatore – siamo tornati primi in classifica in virtù della sconfitta del Carpi.  Continuiamo ad essere sfortunati con gli arbitri che certamente non ci stanno aiutando ad uscire da un momento delicato. Anche in gara odierna resta il rammarico per non aver raccolto quanto prodotto in campo, ma siamo lieti di esser tornati primi e lo prendiamo come un buon auspicio per il futuro”.
Dopo la disamina del tecnico di Fossano è stata la volta di Giovanni Tomi.  Il terzino giallorosso ha affermato: “aldilà del risultato è stata una buona prestazione dopo un periodo di visibile calo. L’episodio dell’espulsione ci ha penalizzato e non ci ha permesso di fare il mostro gioco sulle fasce, ma ogni partita è una storia a sé – ha concluso l’esterno sinistro – e sappiamo che tutte le squadre danno il massimo contro di noi. Adesso dobbiamo pensare gara dopo gara cercando di fare il maggior numero di punti possibili.”.

Le dichiarazioni di Tomi hanno preceduto quelle del centrocampista Ciccio De Rose, il quale, ci ha tenuto a rimarcare la propria innocenza sull’episodio del rigore: “non capisco perché c’è questo accanimento nei nostri confronti da parte degli arbitri. Il direttore di gara era lontano dall’azione incriminata e non poteva vedere nulla. Il loro attaccante si è tuffato platealmente esattamente come aveva fatto Memushaj in un’altra circostanza, ma l’arbitro ha adoperato due pesi e due misure”.

 

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.