Domani, mercoledì 9 gennaio, l’assessora allo Sport Maria Campese parteciperà a Lecce alla presentazione Sbam! (Sport, benessere, alimentazione, mobilità, scuola), il programma interassessorile integrato di educazione ai corretti stili di vita

avviato nelle scuole pugliesi di primo grado con l’obiettivo di incentivare nei bambini la pratica sportiva e educarli a scelte alimentari corrette.

Organizzato dall’Asl di Lecce, l’incontro si terrà alle ore 10 nel Polo didattico (ufficio formazione) in via Miglietta 5 e vedrà la partecipazione di .tutti i soggetti istituzionali coinvolti nell’attuazione del Piano strategico regionale per la promozione della salute nella scuola: assessorato regionale alle Risorse agroforestali, Provincia, Coni, Ufficio scolastico provinciale, dirigenti scolastici delle scuole aderenti, Associazione masserie didattiche, docenti delle scuole coinvolte.

Sostenuto dalla Regione Puglia con oltre un milione di euro e dai ministeri allo Sport e alla Salute per altri complessivi 500 mila euro, il progetto sta riscuotendo grande consenso. “Attualmente – spiega l’assessora Campese – le classi coinvolte sono 750 per un totale di circa 20 mila bambini ma grazie anche all’intervento del Governo, che lo ha inserito tra i progetti pilota individuati nel Piano nazionale per la promozione dell’attività sportiva, contiamo di soddisfare molte più domande di adesione e garantire l’intero ciclo. Il programma – continua Campese – ha infatti valenza triennale: gli alunni delle terze classi saranno accompagnati fino alla soglia della scuola secondaria di primo grado dal momento che gli obiettivi posti – tra cui la lotta all’obesità – sono di tale portata che il loro raggiungimento può avvenire solo dopo un percorso organico e mirato che non può esaurirsi nel breve arco di un anno scolastico”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

1 × quattro =