Il Comune di Porto Cesareo, l’Area Marina Protetta Porto Cesareo e l’ASL Lecce, hanno siglato nei giorni scorsi un importante  protocollo d’intesa per la valorizzazione del pescato della marineria Jonica.

L’obiettivo prioritario e fondamentale sia dal punto di vista sociale che soprattutto economico è quello di promuovere i prodotti della pesca artigianale della marineria di Porto Cesareo incoraggiando, attraverso lo sviluppo di sinergiche strategie, il consumo di pesce locale garantendo nel contempo la protezione dell’ambiente marino e la tutela del consumatore.
L’ASL Lecce, attraverso il Servizio Veterinario – Area Igiene degli Alimenti di Origine Animale, è da sempre in prima linea nell’attività di controllo dei prodotti ittici e di tutte le problematiche igienico sanitarie legate al consumo di prodotti ittici. Il Consorzio di Gestione dell’Area Marina Protetta Porto Cesareo si propone tra le finalità istitutive la tutela dell’ambiente marino e la promozione del settore ittico locale. Il comune di Porto Cesareo rappresenta un valido esempio di integrazione della categoria dei pescatori professionisti con la locale Area Marina Protetta. I tre Enti, presentando convergenza di finalità in materia di tutela del mare e della saluta pubblica, attraverso il protocollo d’intesa si prefiggono quindi obiettivi comuni su tematiche come l’educazione ambientale ed alimentare, tracciabilità del pescato, promozione del consumo di pesca a km zero e valutazione delle condizioni igienico – sanitarie dello sbarcato. Naturalmente soddisfatti il sindaco Jonico Salvatore Albano, il direttore dell’Area Marina Protetta Paolo D’ambrosio e i suoi massimi rappresentanti oltre che i vertici dell’Asl di Lecce.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

14 − 9 =