Ha salvato la vita all’amico che si stava soffocando mentre mangiava una pizza. Tragedia sfiorata ieri sera intorno alle 22.15 a Lecce, in un appartamento del centro storico, durante una conviviale cena tra amici, ma fortunatamente, quello che poteva diventare un dramma si è risolto invece nel migliore dei modi.

 

Tutto si è svolto in pochi, interminabili secondi. Un 50enne odontotecnico leccese ha inavvertitamente deglutito un’intera fetta di salame piccante della sua “diavola”, che gli ha causato un principio di soffocamento. Inutili gli sforzi dell’ uomo per liberarsi dal boccone .

A quel punto, un amico ha praticato subito dei colpi interscapolari, i classici colpi sulla schiena. Purtroppo anche questi non hanno avuto alcun effetto e il 50enne ha cominciato a respirare a fatica cominciando a diventare cianotico. È stato in quel momento che un’amica ha praticato la manovra di “disostruzione” delle vie aeree che ha provocato il vomito e l’espulsione del pezzo di pizza, risolvendo una situazione che stava diventando molto pericolosa. Fortunatamente non c’è stato bisogno di alcun intervento sanitario.

Il caso di soffocamento da alimenti non è tra i più frequenti: quando avviene, è necessario intervenire tempestivamente, attraverso una difficile manovra di disostruzione ( Vedere video) grazie alla quale il paziente può riprendersi.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

4 + tredici =