Romeo Enrico Rizzo, autotrasportatore 36enne, di Corigliano d’Otranto, è stato condannato a tre anni di reclusione dai giudici della seconda sezione penale con le accuse di sequestro di persona, violenza privata, lesioni personali aggravate e maltrattamenti in famiglia.

L’episodio più grave si sarebbe verificato il 18 gennaio del 2009. Rizzo, quel giorno, avrebbe tentato di abusare della ex compagna dopo averla legata al termosifone con una sciarpa all’interno della sua abitazione.

Nel corso del processo, poi, sono emersi presunti casi di maltrattamenti avvenuti sia quando la coppia era ancora sposata, sia durante la fase della separazione. Dal 2004 sino al gennaio del 2009, Rizzo avrebbe più volte malmenato la ex moglie provocandole, in alcuni casi, lesioni su tutto il corpo.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

2 × tre =