I Finanzieri della Compagnia di Lecce e della Brigata di Porto Cesareo, questa mattina, hanno sequestrato 53 miniappartamenti abusivi a Porto Cesareo, nella località di Torre Lapillo.

Si tratta dell’epilogo di indagini scaturite da una verifica fiscale eseguita nei confronti di una società di costruzioni leccese.

Gli approfondimenti investigativi eseguiti presso l’Ufficio Tecnico Comunale di Porto Cesareo hanno permesso di appurare che tale società ha realizzato 53 miniappartamenti senza disporre di alcuna autorizzazione.

E’ stato così rilevato che le unità abitative sono state ricavate in un immobile preesistente in un area estesa oltre 4000 mq., al piano terra e al piano seminterrato destinati ad accogliere, rispettivamente, un centro commerciale e il relativo deposito.

L’intera struttura, completamente immersa nel verde in una delle più belle e suggestive zone del Salento, risulta occultata da unasiepe dell’altezza di circa 3 metri.

Il decreto di sequestro preventivo è statofirmato dal giudice per indagini preliminari presso il Tribunale di Lecce, Dott. Paolo Cazzella, nell’ambito di un procedimento penale coordinato dal Sostituto Procuratore della Repubblica di Lecce – dott. Emilio Arnesano.

CONDIVIDI