Sventato dalle fiamme gialle lo sbarco di un ingente quantitativo di sostanze stupefacenti nella riserva naturale delle Cesine. Durante il pattugliamento del Canale d’Otranto, nelle prime ore della mattinata, per la prevenzione dei traffici illeciti via mare, una vedetta della Sezione Operativa Navale di Otranto

ed un Guardacoste del Gruppo Aeronavale  di Taranto avvistavano un gommone di circa 6 metri, in prossimità della costa all’interno della riserva naturale delle Cesine, e si avvicinavano per un controllo.
Alla vista dei Finanzieri, gli scafisti, già a terra intenti a trasbordare lo stupefacente, si dileguavano nella pineta circostante, mentre i militari delle unità navali e le pattuglie della Compagnia della Guardia di Finanza di Lecce, subito intervenute in zona, rinvenivano complessivamente 12 borsoni contenenti complessivamente 381 kg. di stupefacente tipo marijuana, verosimilmente proveniente dall’Albania
Il gommone e l’ingente quantitativo di sostanza stupefacente sono stati sottoposti a sequestro dai Finanzieri della Sezione Operativa Navale di Otranto e della Compagnia di Lecce.
Sono in corso indagini per individuare i responsabili dell’illecito traffico.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

13 + sei =