Una vasta area di terreno agricolo dell’estensione di circa 330 mila metri quadrati, che si trova in agro di Supersano e Ruffano, è stata sequestrata dai Finanzieri della Tenenza di Casarano.

Stando alla ricostruzione delle fiamme gialle i titolari di tre opifici oleari del posto utilizzavano, senza alcuna autorizzazione, per lo smaltimento delle acque di vegetazione e delle acque reflue provenienti dalla lavorazione delle olive, nonché alcune  vasche di raccolta reflui con relative tubazioni e pozzetti interrati.

Durante il sopralluogo dell’ampia area sottoposta a sequestro, alla vista dei militari si presentava una ragguardevole quantità di liquido oleoso di colore scuro derivante dall’attività di lavorazione delle olive che veniva di volta in volta sversato, in maniera del tutto casuale e attraverso l’utilizzo di apposite tubazioni, sugli appezzamenti poderali oggetto di sequestro.

Le Fiamme Gialle, dopo aver acquisito presso i competenti Uffici Tecnici Comunali gli estratti di mappa, le visure catastali e ogni altro documento concernente la vasta area oggetto di indagine, procedevano al sequestro delle intere aree, con denunzia a piede libero dei tre titolari degli opifici oleari.

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.