Sarà un’udienza dedicata alla visione dei filmati della strage del 19 maggio scorso a Brindisi quella in programma domani mattina alle 9.30 nell’aula ‘Metrangolo’ del palazzo di giustizia, dove riprendera’ dinanzi alla Corte d’Assise il processo a Giovanni Vantaggiato

, unico imputato dell’attentato davanti alla scuola Morvillo Falcone e di un precedente tentato omicidio compiuto con una bici bomba a Torre Santa Susanna il 24 febbraio 2008. Il bersaglio dell’attentato del 2008 era Cosimo Parato, ex socio in affari di Vantaggiato, uomo che e’ rimasto gravemente ferito, con conseguenze permanenti, e che sara’ ascoltato domani come teste dell’accusa, proprio dopo la proiezione delle immagini tridimensionali delle telecamere del chiosco dei panini che si trova di fronte all’ingresso dell’istituto professionale. Saranno sentiti, insieme con la proiezione dei filmati, Vincenzo Molinese, colonnello dei Ros di Roma, e Vincenzo Nicoli’, dello Sco della polizia di Stato. Nell’udienza del 21 febbraio, invece, saranno sentiti il capo della squadra mobile di Brindisi al momento dei fatti, Francesco Barnaba, il capo della Digos di Brindisi, Vincenzo Zingaro, il tenente colonnello Paolo Vincenzoni, comandante del Ros di Lecce, e il magg. Alessandro Colella, comandante del Reparto operativo di Brindisi. Poi Vittorio Di Lalla, della squadra mobile della questura di Bari, Antonio Perrone, gabinetto interregionale polizia scientifica di Bari, e Antonio Carnevale della scientifica di Bari. Non e’ stata confermata la presenza in aula dell’imputato che, tuttavia, potrebbe decidere all’ultimo momento di partecipare alle udienze.