La marijuana, per complessivi 28 kg, era stata lasciata sugli scogli, in attesa che qualcuno la andasse a recuperare. Ma l’hanno trovata prima i carabinieri, che dopo due giorni di appostamenti, sperando che qualcuno si facesse vivo, l’hanno sequestrata. Il maxi-carico di droga è stato scoperto dai carabinieri di Spongano nella marina di Andrano, in località “Porticciolo”.

L’importante recupero – la droga era suddivisa in venti panetti – è avvenuto durante un servizio finalizzato al controllo del territorio, con particolare riguardo al contrasto del fenomeno dell’immigrazione clandestina. Nel corso della perlustrazione, i militari avevano il compito di controllare i punti di possibile sbarco e pernottamento di irregolari. Ed è stato proprio durante la ricognizione, svolta da tutte le stazioni della Compagnia Carabinieri di Tricase lungo le coste, che è avvenuto il rinvenimento della sostanza stupefacente. La droga era nascosta in venti involucri in plastica bianca, celati fra alcuni scogli, per un totale di poco inferiore ai trenta chili.
Il servizio di osservazione subito attivato per individuare il destinatario del carico, si è protratto ininterrottamente per oltre quarantotto ore, ma non ha fornito alcun elemento utile ed i militari hanno quindi deciso di procedere al recupero e sequestro dell’ingente quantitativo di sostanza stupefacente. Le indagini finalizzate ad individuare mittenti, trasportatori e destinatari della marijuana proseguono sotto la direzione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Lecce.

 

Christian Petrelli

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

4 × tre =