Con l’accusa di detenzione illecita di armi e munizioni Gabriele De Luca, 26enne di Guagnano, ha patteggiato ad un anno e dieci mesi di reclusione dinanzi al gup Carlo Cazzella.

Il giovane, difeso dall’avvocato Michele Palazzo, è stato scarcerato dopo aver trascorso un periodo prima in carcere e poi ai doimiciliari. De Luca, incensurato, venne arrestato in flagranza di reato alla fine di novembre scorso perché nel suo terrebno i carabinieri anche grazie all’ausilio di un cane anti esplosivo scovarono un fucile.

Nell’ambito della stessa operazione, poi, i militari trovarono una pistola con la matricola abrasa in casa di Massimiliano Leuzzi. il 39enne, però, sfuggì alla cattura e venne arrestato alcuni giorni dopo. Nel corso del suo interrogatorio, poi, De Luca dichiarò che l’arma non era sua e che il podere di campagna era accessibile per tutti.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

18 − diciassette =