I riflettori si spengono lentamente sulla nostra star, Camillo, ospite in Rai mercoledì scorso, insieme a Sonia Canuti, donna coraggiosa che ha rischiato la vita per salvare quella del piccolo malcapitato, lanciato senza scrupolo alcuno dal finestrino di un’auto in corsa.

La storia che ha lasciato a bocca aperta l’Italia intera, ha innescato una reazione a catena tra gli animalisti che operano nel Salento, scatenando una collaborazione unanime volta alla salvaguardia e al bene degli animali. “Camillo è proprio l’emblema della disattenzione e della superficialità della maggior parte delle persone. L’amore che abbiamo per gli animali, spesso viene vanificato dall’incuranza delle istituzioni e come Camillo, anche tanti altri cani hanno bisogno di una casa”, spiega Sonia di ritorno dagli studi televisivi. Da qui, l’idea di sfruttare le tante richieste ricevute per Camillo e orientare le stesse nei confronti degli innumerevoli randagi in cerca di una sistemazione. “Nonostante abbia sei cani da seguire, la mia sfida è proprio quella di trovare un tetto caldo e rassicurante ad ogni cane che abbia bisogno di avere una famiglia. Lo faccio in silenzio, almeno fino ad oggi, ma coinvolgendo il territorio, fiduciosa nel cambiamento” , continua Sonia, in linea con il progetto, non ancora ufficiale, di volgere il grande successo ottenuto da Camillo in una speranza effettiva per i cani in cerca di casa, come gli ospiti del Canile Sanitario di Lecce per esempio, gestito dall’Associazione Nuova L.a.r.a. e attualmente in difficoltà per il sovraffollamento. Sono infatti presenti presso la strutturaben 160 cani, ma solo 40 sono i posti realmente disponibili.
Paco è uno di loro e cerca disperatamente una famiglia, prima che la sua simpatia contagiosa venga meno e prima che la sua naturale inclinazione al gioco sia sopraffatta dalla tristezzaprovocata dalle sbarre del suo box. E’ un meticcio, precisamente sembra essere un incrocio tra un pincher e un bassotto, ha da poco compiuto due anni ed è sempre pronto per lunghe passeggiate . Adottabile in tutta Italia, è stato sverminato, chippato, vaccinato e sterilizzato; verrà affidato solo a persone disponibili ai controlli pre e post affido. Dicono di lui: “Paco, sei di una simpatia strepitosa! Quando salti per dare i bacini, sei tenerissimo. Speriamo che tu possa trovare una mamma affettuosa e dolce come te”.
Per le adozioni contattare il numero 347 9838287, oppure rivolgersi direttamente al Canile Sanitario in via San Nicola 1 a Lecce.
Si coglie l’occasione per ringraziare tutti i volontari, sempre presenti e attivi sul territorio; Sonia Canuti, esempio di coraggio e valore; Sergio Pellecchia, per la Sua preziosa collaborazione e per aver ospitato Camillo; il Dott. Antonio Nocco, per essersi preso cura del cucciolo e per aver sostenuto interamente le spese di vaccinazione e sverminazione; Dalila per averlo assistito amorevolmente e tutti coloro che si sono proposti come adottanti o che si sono resi disponibili per un aiuto concreto, dimostrando sensibilità e cuore.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

3 + 4 =