Una multa da quasi due milioni di euro e’ stata inflitta dal gup di Lecce Giovanni Gallo a due scafisti turchi che, lo scorso 26 luglio, condussero in Italia 125 immigrati.

La sanzione da 1 milione e 800mila euro (a cui si aggiungeranno le spese processuali) e’ stata decisa al termine dell’udienza preliminare di questa mattina, nel corso della quale i due imputati hanno chiesto e ottenuto di poter patteggiare la pena, uscendo dal Tribunale di Lecce con una condanna a quattro anni di reclusione. L’accusa che viene contestata loro e’ di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, per aver pilotato una barca a vela di 20 metri, sulla quale viaggiavano oltre un centinaio di immigrati di diverse nazionalita’. L’imbarcazione fu individuata il 26 luglio dalla guardia di finanza a sud di Santa Maria di Leuca e, nonostante i tentativi degli scafisti di riprendere il largo, fu poi bloccata e scortata fino al porto di Gallipoli. Gli interrogatori dei clandestini trasportati consentirono agli investigatori di individuare e arrestare i responsabili della traversata. La multa che dovranno pagare e’ stata conteggiata, cosi’ come prevede la legge, nell’ordine di 25.000 euro per ogni persona fatta entrare illegalmente in Italia.

CONDIVIDI