Il consigliere regionale del Pdl Saverio Congedo ha presentato un’interrogazione all’assessore ai Trasporti della Regione Puglia Guglielmo Minervini per sollecitare l’apertura di una vertenza generale con Trenitalia dopo il caso dell’ennesimo disservizio sull’intercity notte 752 Lecce-Milano della scorsa notte.

“Ancora una volta – sottolinea Congedo – Trenitalia penalizza gli utenti del Salento e della Puglia. E’ inconcepibile che per un problema tecnico si sostituisca il viaggio con le cuccette da Lecce a Milano con uno a bordo di un pullman costretto a sostare innumerevoli volte nelle città lungo tutto il percorso e inevitabilmente giunto a destinazione con diverse ore di ritardo. Un problema, peraltro, non improvviso, ma noto già da diverse ore. Una scelta discutibilissima sul piano dei criteri della mobilità, oltre che una palese mancanza di rispetto per chi ha pagato quel viaggio. Non è un caso isolato, purtroppo, ma l’ultimo di una serie di episodi (non solo meno treni e tariffe più alte) che confermano che Trenitalia da tempo non ha alcun riguardo per gli utenti pugliesi e del Salento in particolare. La malcelata volontà isolazionista dell’azienda nei confronti del nostro territorio sta calpestando senza ritegno i diritti dei nostri utenti.
Per questo – fa sapere il consigliere regionale – ho rivolto una interrogazione all’assessore ai Trasporti della Regione Puglia, Guglielmo Minervini per sollecitarlo ad aprire una vertenza con Trenitalia che consenta di fermare quella che è una strategia mortificante per gli interessi dei viaggiatori della Puglia e del Salento”.