Lo scorso 14 Febbraio Oxanet.it spa, gestore incaricato dal Tribunale di Lecce, in partnership con Commedia S.r.l, ha registrato sulla sua piattaforma www.aste.oxanet.it ben 758 offerte, pervenute in soli dieci giorni anche da Milano, Roma e Alessandria; 490 i capi di abbigliamento

aggiudicati che si aggiungono a quelli della precedente vendita telematica. Numerose le visualizzazioni dai social network e diverse le aggiudicazioni in favore di ultrasessantenni abilissimi nell’e-commerce e sensibili all’uso delle nuove tecnologie.
Il Tribunale avrebbe potuto accogliere così tante offerte in dieci giorni con gli strumenti tradizionali, senza disagi per il Curatore o per le Cancellerie?

Un successo inconfutabile che potrebbe segnare l’inizio di una nuova era, un rivoluzionario ed evoluto strumento per accelerare il processo di vendita dei beni staggiti nelle procedure fallimentari.

Il pubblico si avvicina alle aste, sentendosi libero di competere senza condizionamento alcuno, senza dover presenziare la sala delle udienze e valutando nell’arco di dieci giorni se formulare un’offerta in tempo reale, on line.

Trasparenza, libertà di competere e comodità, i vantaggi dell’asta elettronica.

Il gestore per questo esperimento d’asta, ha allestito un temporary show room per far visionare e provare i capi di abbigliamento conferendo maggiore appeal alla vendita, con un lusinghiero riscontro di pubblico ed un interesse inaspettato. 

La piattaforma web consente di visionare i singoli articoli, di conoscerne le caratteristiche e le condizioni di vendita. Con un semplice click  si può inviare l’offerta e ricevere per e.mail la convalida e l’eventuale superamento della stessa. Il sistema registra e visualizza la progressione delle offerte e segnala l’ultima offerta come migliore, fino alla aggiudicazione definitiva.
L’asta si conclude con un report statistico e con la redazione automatica dei documenti fiscali.

Gli articoli vengono poi spediti o consegnati in sede.

Il portale è strutturato in modo semplice e la facilità di navigazione ha avvicinato utenti di tutte le età e nazionalità.

Come in ogni asta in classico stile e-bay, centinaia di offerte telematiche sui capi di abbigliamento venduti si sono concentrate allo scadere del termine, con molteplici rilanci che hanno consentito una lievitazione del prezzo base d’asta di taluni articoli, anche fino al 70%.

Il commissionario si prepara ora alla prossima asta sul web sui capi di abbigliamento rimasti invenduti, programmata per il prossimo aprile con ulteriori straordinari ribassi che renderanno più convenienti gli acquisti!

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

4 + 20 =