Gli ispettori dell’Assessorato alle Politiche Ambientali, in compagnia dell’assessore Andrea Guido, e con l’ausilio della sezione di Polizia Ambientale del Corpo dei Vigili Urbani sono riusciti oggi a trarre in salvo un gattino.

Il piccolo felino si trovava in difficoltà all’interno di una struttura abbandonata in via degli Alami, nel centro storico di Lecce.
A far scattare l’allarme è stata una telefonata giunta nelle prime ore di questa mattina alla centrale operativa della Polizia Municipale e smistata all’Assessorato alle Politiche Ambientali di via. Lombardia.
A quanto pare il gattino si trovava rinchiuso nell’immobile – senza riuscire a trovare alcuna via di fuga –  da almeno un paio di giorni. E’ stato l’assessore Andrea Guido a violare l’ingresso del vecchio stabile per soccorrere il piccolo animale.
“La presenza di colonie e gatti in stato di libertà sul territorio comunale – ha commentato l’assessore Guido –  richiede opportune misure d’intervento volte a tutelarne le condizioni di sopravvivenza nel rispetto del decoro urbano e delle norme per l’igiene del suolo pubblico. Sono in corso di attivazione, pertanto, grazie all’intervento degli uffici preposti dell’ASL, specifiche operazioni di riconoscimento, cura e sterilizzazione delle colonie feline, volte a preservare la salute degli animali, contenendo nel contempo il fenomeno del randagismo con una stabilizzazione del numero di gatti presenti. Ed  è per questo che appena tre mesi fa –  intervenendo a sostegno delle colonie nel quadro di una politica che ne preservi la salute, garantendo al contempo la salubrità dei luoghi in cui esse sono stanziate  – avevo chiesto l’aiuto dei cittadini predisponendo l’affissione di un avviso pubblico sulle plance comunali per chiedere che venissero segnalate all’Ufficio Igiene e Randagismo del Comune tutte le colonie feline presenti sul territorio comunale”. “Il Comune di Lecce – conclude Guido – attraverso il mio Assessorato e in applicazione della normativa vigente, ha già dato una veste ufficiale a tali  insediamenti felini, garantendo assistenza  alle persone che si prendono cura degli animali e provvedendo nel contempo a controllare demograficamente il numero di gatti, tutelandoli da ogni forma di abuso o maltrattamento”.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

8 + diciotto =