Molestata sul filobus e avvicinata subito dopo per strada da un soggetto, che l’ha importunata con la richiesta pressante di fare sesso con lui.

E’ quanto accaduto ieri mattina a Lecce, dove una professionista di 32 anni ha rischiato di essere violentata in pieno giorno. La donna, però, ha opposto una energica reazione e ha messo in fuga il suo molestatore a colpi di borsetta. La presunta vittima, però, al momento, non ha ancora deciso di querelare quanto accaduto. L’episodio si è verificato poco dopo le 11,30. La professionista era salita sul filobus e da dietro è stata sorpresa da un uomo, sulla quarantina d’anni. Le molestie, però, sarebbero proseguite appena scesa dall’autobus. L’uomo ha rincorso la donna riempiendole di frasi offensive ma una volta avvicinatosi è stato colpito dalla donna e costretto ad allontanarsi.  La professionista non ha dovuto fare ricorso alle cure dei sanitari e ha immediatamente chiesto l’intervento di familiari ed amici per raccontare quanto successo. Dalle informazioni raccolte, pare che il soggetto sia una persona che, già in passato, si è reso responsabile di simili gesti nei confronti di altre donne.

Federica Nastasia

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

19 − 7 =